Login

Chi Siamo

Thomas Pascucci

Sono Thomas Pascucci nato a Milano il 4 gennaio del 1989, detto il “rompiballe dittatore” per il mio dito sempre alzato e il mio spirito euforico! E Ora vi racconto il perché….. Sono sempre stato attivo e un po’ agitato per cui sono nato dopo sole 26 settimane e mezzo , bello e sano con un pesce ! Già ero uno scatenato nell’incubatrice. Mi ero già abituato a respirare da solo nonostante fossi ancora molto piccolo e prematuro, oggi peso 70 kg ma in quel periodo ero un piccolo grande uomo di soli 880 gr . alto 32cm. Dopo o tre ore dalla nascita, i medici hanno deciso che potevo togliere il respiratore, al quinto giorno di autonomia respiratoria, per i miei piccoli polmoni, lo sforzo è stato troppo grande, per cui ho avuto un emorragia celebrale. Ho trascorso 35 giorni intubato tra la vita e la morte ed ho avuto una seconda emorragia celebrale. Tutti pensavano che non avrei mai potuto sopravvivere. IO non mi sono mai dato per vinto, e sono sempre stato ostinato e caparbio...insomma MAI MOLLARE!!

Ad aprile sono riuscito a uscire dall’ospedale ma senza alcuna prognosi …. Il tempo avrebbe dato le sue risposte… I medici dicevano che si doveva valutare nel corso di un anno, il riassorbimento dell’emorragie avute per verificare i danni alle funzioni vitali agli organi e ai sensi. La mamma non sapeva come accudirmi e al mio primo bagnetto sono diventato duro come un stoccafisso!!! Cosi ho preso la mia prima medaglia da Ipertonico Nel mio primo anno sono arrivato a pesare kg 5, traumatizzato dalle mie prime esperienze di vita, non riuscivo a mangiare per cui è arrivato il mio secondo premio: due anni di sondino gastrico per alimentarmi. L’Italia non mi offriva alcuna possibilità per vivere in autonomia alimentare, per cui la mia famiglia, mi ha portato in Belgio, per seguire un nuovo percorso e verificare i motivi della mio rifiuto al cibo. All’estero si sono risolti i miei problemi alimentari e sono diventati una realtà i miei problemi motori…..

La prognosi diceva che attraverso la fisioterapia e la riabilitazione sarei riuscito a raggiungere un livello di autosufficienza, con tanti piccoli limiti ma con soddisfazione per la mia mobilità quotidiana Ho iniziato il mio percorso, ma queste ipotesi non si sono verificate……. Tutto ciò che volevo fare e chiedevo al mio corpo non trovavano risposta nei miei movimenti. In Italia mi dicevano che non c’erano soluzioni per migliorare, così sono iniziati i miei viaggi…… Al ritorno dagli Stati Uniti a 7 anni, ero arrivato a camminare con il tutore e il deambulatore. Oggi la mia vita è in sedia a rotelle ma grazie alla mia famiglia ho sempre fatto e vissuto tutto ciò che desideravo fare Avevo 5 anni quando mio padre mi ha portato a un comizio in Piazza del Duomo dove ho visto per la prima volta Silvio Berlusconi. Mi ha molto colpito molto questo uomo, pur non avendo capito chi fosse e cosa dicesse, il mio unico desiderio era conoscerlo. Mio padre disse al suo staff che volevo salutarlo e Silvio decise di vedermi….. Lui s’inginocchiò davanti a me e sorridendo mi disse “Thomas non ho niente da regalarti, ti regalo la mia penna”, che ancora oggi custodisco co grande affetto come un gran tesoro….. Cosi vinsi la mia terza medaglia di fans di Silvio Berlusconi che spesso rivedo e tratto con lui da vero amico

Nel 1995 a sette anni, chiesi di essere presente alla partita del cuore, con la Nazionale cantanti e da quella occasione sono diventato la loro mascotte, così li ho accompagnati in tante occasioni sportive Ho studiato all’istituto tecnico IPSOS di Milano scuola sperimentale di Cinema Fotografia e Televisione, perché sono sempre stato appassionato di comunicazione. La prima volta che sono stato in tv avevo solo 7 anni e mi sono subito appassionato L’occasione di fare lo stage a Mediaset per la scuola è stato un altro grande successo da medaglia ! Ho trovato tanti nuovi amici e ho incontrato donne bellissime! La mia passione vera!!!

Sostieni Influbility

Aiuta anche tu Thomas and Friends…. Basta un pollicino!

Aiuta anche tu Thomas and Friends…. Basta un pollicino!